Scappatelle Extraconiugali: SCOPRI dove si tradisce i più e come


Scappatelle-Extraconiugali

Il tradimento piace agli italiani, che si concedono più e più scappatelle extraconiugali senza farsi troppe remore. 

Il fenomeno è sempre stato particolarmente in auge, inutile negarlo: basti guardare alla cinematografia di serie B nostrana, che ci ha costruito dei veri e propri imperi di pellicole a tema corna & Co. 

Anche in questi tempi un po’ “ballerini”, l’interesse per le relazioni extra non è svanito, anzi: ha cercato sempre nuovi modi per essere attivo, più attivo che mai! 

Allora, parliamone con lo staff del sito per scappatelle extraconiugali Tradimenti Italiani, dei veri esperti in materia, che sapranno dirci di più sull’argomento: 

  • Infedeltà coniugale e lockdown: ecco cosa hanno fatto gli italiani
  • Eventi sportivi, la scusa perfetta per le scappatelle extraconiugali
  • Le città dove si è tradito di più

Infedeltà coniugale e lockdown: ecco cosa hanno fatto gli italiani

Nel momento in cui l’intera Italia è entrata in lockdown, anche gli amanti sono andati in quarantena. I siti di incontri per scappatelle extraconiugali sono andati inizialmente in sofferenza, proprio perché l’utenza si è trovata dinanzi ad un qualcosa mai accaduto e, quindi, complesso da gestire. 

Già dopo qualche settimana, però, gli utenti su queste piattaforme sono aumentati in maniera esponenziale: gli italiani hanno cominciato a trovare strade alternative agli incontri dal vivo, momentaneamente indisponibili. Ma soprattutto hanno preparato il terreno per quando tutto sarebbe tornato alla normalità.

“Già dopo il primo mese di lockdown abbiamo assistito ad un incremento notevole degli iscritti, di tutte le età” ci spiega lo staff di XY. “Parliamo di oltre il doppio degli iscritti soliti, ma con una maggiore utenza residente in provincia”. 

Di fatto, il tradimento da reale è diventato virtuale, anche se solo per un periodo di tempo limitato. Anche coloro che non avevano mai usato un sito per le scappatelle extraconiugali, in quel preciso momento storico hanno dovuto fare di necessità virtù, scoprendo un modo alternativo e davvero semplicissimo di fare conoscenze vicine e lontane. 

“Il trend ha continuato a crescere anche nei mesi successivi al primo lockdown – continua lo staff – con nuovi picchi in corrispondenza dei periodi di zona rossa ed arancione”. 

Eventi sportivi, la scusa perfetta per le scappatelle extraconiugali

Altro fenomeno interessante è quello legato agli eventi sportivi importanti, che spesso tengono occupati gli uomini davanti allo schermo tv, mentre le donne vanno con l’amante (o viceversa).

Diciamo che la partita di calcio, calcetto o di sport vari ha sempre rappresentato un escamotage molto valido e potenzialmente insospettabile. Ma alcuni eventi sportivi, considerata la loro risonanza mediatica, sono delle occasioni troppo ghiotte da lasciarsi scappare. 

Secondo i dati raccolti, a beneficiarne maggiormente è il gentil sesso: ben 5 donne su 10 approfittano delle partite di calcio in tv et similia per andare con l’amante. E anche se le donne in Italia tradiscono un po’ meno rispetto alla controparte, così come si legge sul Corriere della Sera, pare proprio che il gap stia progressivamente andando in pareggio. 

“Le donne organizzano le proprie scappatelle extraconiugali sui siti di dating online, per poi darsi appuntamento dal vivo alla prima occasione utile” conferma lo staff. “Non è un caso che proprio nelle settimane immediatamente antecedenti un evento sportivo di richiamo, ci sia un incremento delle iscritte più marcato, rispetto al solito”.

Di fatto, ragazze e donne tendono ad approfittare della situazione, andando alla ricerca di quella piccola quota maschile meno interessata allo sport, ma perfetta per divenire un amante occasionale. 

Le città dove si è tradito di più

Lo abbiamo già detto, ma lo ribadiamo: gli italiani sono particolarmente dediti alle scappatelle extraconiugali. Certo, è più bello far l’amore da Trieste in giù, come diceva la Carrà, e possiamo serenamente ammettere che nessuna città è così virtuosa e fedele da essere esente dal fenomeno. 

Fra le città dove si è tradito di più sia nel periodo post lockdown, che durante gli Europei di calcio abbiamo le metropoli: Roma, Torino, Milano, Napoli, Palermo. A seguire le città minori, come Cagliari, Bari, Udine, Genova e via dicendo. 

Non sono stati da meno i piccoli centri. “Durante la pandemia, molti si sono spostati in zone più decentrate del nostro Paese, per essere più liberi. Qualcuno ha scelto ha seconda casa, altri hanno optato per un cambio radicale con annesso trasferimento. Questo – continuano gli esperti – ha portato ad un incremento degli iscritti residenti nei piccoli centri, affiancato anche dalla diffusione a macchia d’olio di un nuovo modo di fare amicizie speciali giunto fino ai più restii alle nuove tecnologie”.